Benvenuto nel Golfo di Policastro, registrati o fai login -> Nickname: Password:
Maratea
Comune di Maratea

Warning: mysql_fetch_array(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in /web/htdocs/www.navigagolfo.it/home/modules/Paesi/index.php on line 86
Il Sito Web del Comune
Scrivi nel FORUM di Maratea
Ultime Notizie a Maratea
» Presentata Interrogazione al Ministro delle Infrastrutture per conoscere le iniziative che il Governo intende adottare per la messa in sicurezza della SS 18
» Progetto "La Protezione Civile nelle Frazioni"
» Riapre la SS 18
» Frana SS 18, nuovo sopralluogo lunedì
» Cadono massi, chiusa la SS 18

Proverbi di Maratea:
dicimi a 'ccu sì figliu ca ti dicu a 'ccu assumiglisi

Soprannomi di Maratea:
o gambaro

La Storia

La cittadina di Maratea è sovrastata dal Monte San Biagio, sulla cui vetta si scorge la Statua del Redentore, seconda per dimensioni soltanto a quella di Rio de Janeiro. Maratea viene riconosciuta come antica città del Golfo di Policastro di epoca greca.. La tradizione storica attribuisce al paese di maratea diverse interpretazioni della sua origine. IL primo segno di vita si ebbe nell’ ottavo secolo avanti Cristo quando i suoi colonizzatori fondarono un piccolo nucleo sul Monte oggi chiamato San Biagio patrono di Maratea. Anche sull’ origine del nome non si hanno delle certezze, alcuni pensano che derivi da “ Thea Maris” dea del mare altri invece da “ Marathus” terra dei finocchi selvaggi. Fu dominata dai Normanni, dagli Angioini e dagli Spagnoli; ma Maratea riuscì a sconfiggere un attacco di Carlo ottavo .Nell’ ultimo secolo è diventata una dei centri turistici più rinomati dell’ Italia meridionale. Maratea è conosciuta anche come la città delle 44 chiese e questo afferma un’ intensa fede religiosa. Il santo Patrono è San Biagio ( che si festeggia tra il primo e il 2 maggio). Il momento culminante della Processione si svolge a Capo Casale quando il simulacro viene liberato dal drappo e viene ornato di anelli e collane donati da emigranti. Il Sindaco consegna al Santo le chiavi della Città. La statua viene poi benedetta e portata fino alla Chiesa Madre, dove si celebra la Santa Messa. Ma per chi è interessato anche all'arte ed alla storia, troverà molti luoghi da visitare: dalla Chiesa di S.Vito, la più antica delle 44 Chiese , sorta tra l XI ed il XII secolo, alla recente statua del Redentore elevata nel 1965, che con i suoi 21 metri di altezza è diventata uno dei simboli del paese.

Turismo e luoghi di interesse



Maratea, con i suoi trenta chilometri di costa si estende tra la Campania e la Calabria e rappresenta l'unico sbocco sul Tirreno, della Basilicata. Ha territorio montuoso, immerso tra il verde della natura e l'azzurro del cielo e del mare e presenta un paesaggio incantevole. Tra gli scogli della costa e sulle spiagge, sono sorti tanti Lidi,. Il territorio di Maratea, si presenta vario e diverso, per la diffusa presenza del verde che e ne esalta sempre di più la bellezza di una costa ricca di scogli, e spiaggette.. Il litorale di Maratea è ricoperto dalla vegetazione tipica della macchia mediterranea ed è impreziosito da scogli ed isolotti fino a raggiungere il Canale di Mezzanotte e la foce del fiume Noce. I fondali marini sono profondi e apprezzati dai subacquei. La poseidonia, crea fitte praterie popolate da una numerosa fauna marina, che spesso celano tesori archeologici. La costa è molto alta e frastagliata, ricoperta da una macchia mediterranea dalla quale spuntano grandi agavi fiorite. Il panorama ha incantato da sempre i visitatori: ripide falesie protese verso il tramonto, spiagge incantevoli, promontori ricoperti da una spiccata vegetazione. Chi percorre la strada costiera, per affrontare poi la salita che porta a Maratea, rimane catturato dall'immensa Statua del Redentore, seconda per dimensioni soltanto a quella di Rio de Janeiro, che veglia sulle terre circostanti dall'alto della suggestiva vetta di M.te San Biagio. Sotto la Statua troviamo i ruderi dell'antico borgo del Castello,che creano ambienti architettonici intensamente evocativi. Sulla vetta si trova anche la Basilica di San Biagio (realizzata tra il VI-VII secolo d.C. e poi ampliata a più riprese) dove sono conservate numerose opere d'arte. Le attività commerciali si concentrano nel Centro Storico, diviso tra due Piazze, Piazza Vitolo e Piazza Buraglia, luogo per passeggiare tra i numerosi"vichi".

Informazioni sul Porto di Maratea

Il Cristo Di Maratea


L'imponente statua del Redentore domina dal 1965 sulla vetta del Monte San Biagio (m. 644). È una delle maggiori attrattive turistiche della zona, ed è la prima cosa che cattura agli occhi di chi raggiunge Maratea. Il luogo in cui sorge la statua è estremamente suggestivo: è costruita sul ciglio del monte,sembra che essa si stagli nel vuoto, tra cielo e mare. Quando poi si arriva ai suoi piedi, non si può fare a meno di restare catturati dalla magnificenza del panorama. Solo da qui si ha una visione completa della costa di Maratea e della sua a vallata, a forma di conca. La statua del Cristo Redentore, seconda per dimensioni solo a quella di Rio de Janeiro, fu innalzata dal Conte Stefano Rivetti di Valcervo, che ne fece dono alla cittadinanza di Maratea. La scultura è alta 22 metri, mentre l'apertura delle braccia ne misura diciannove, il viso è largo tre metri ed è rivolto verso l'entroterra, quasi a voler proteggere l'intera regione.

Chiese
Eremo Madonna degli Ulivi (VI sec.)
Eremo Madonna della Pietà (VI sec.)
Ruderi della Chiesa di Santo Janni ( Isola di Santo Janni - VI sec.)
Chiesa di San Vito (XI sec.)
Chiesa di Santa Maria (XII sec.)
Chiesa di San Pietro (XIII - XIV sec.)
Chiesa di Sant'Anna (XIV sec.)
Chiesa di Santa Maria Maggiore (XV sec.)
Chiesa del Calvario (XV sec.)
Chiesa della Madonna delle Grazie (XVI sec.)
Chiesa dell'Annunziata (XVI sec.)
Chiesa dell'Addolorata (XVII secolo)
Chiesa di Sant'Antonio (XVII sec.)
Chiesa di San Pasquale (Secca - XVII sec.)
Chiesa dell'Immacolata (XVII sec.)
Chiesa di San Francesco di Paola (XVIII sec.)
Chiesa dell'Addolorata (Cersuta - XVII sec.)
Chiesa dell'Immacolata (Acquafredda - XVIII sec.)
Chiesa di Santa Maria di Porto Salvo (Porto - XVIII sec.)
Chiesa di San Giuseppe (Marina - XIX sec.)
Chiesa della Madonna del Carmine (Massa - XIX sec.)
Chiesa della Madonna della Mercede (Brefaro - XIX sec.)
Chiesa di Santa Caterina (Santa Caterina - XIX sec.)
Chiesa dell'Immacolata (Castrocucco - XX sec.)
Chiesa di Santa Teresa (Marina - XX sec.)
Chiesa del Gesù (Fiumicello - XX sec.)
Chiesa cimiteriale (Centro - XX sec.)
Chiesa cimiteriale (Acquafredda - XX sec.)
Chiesa cimiteriale (Marina - XX sec.)
Chiesa cimiteriale (Santa Caterina - XX sec.)



Attività Commerciali a Maratea

· Campeggi e residence » Villaggio Camping “Maratea”
· Alberghi e strutture extra alberghiere » Hotel Gabbiano
· Alberghi e strutture extra alberghiere » Hotel Murmann
· Agenzie ed enti turistici » La Dimora Del Cardinale
· Alberghi e strutture extra alberghiere » Hotel Villa delle Meraviglie
· Bed And Breakfast » Bed & Breakfast Nefer
· Agriturismi » Azienda Agrituristica Mararanch
· Alberghi e strutture extra alberghiere » Hotel Settebello
· Campeggi e residence » Camping “Maratea”
· Alberghi e strutture extra alberghiere » Il Grand Hotel di Maratea

Servizi

Porto di Maratea

Feste e Manifestazioni

Rita (22 maggio)
Madonna di Portosalvo (3 domenica giugno)
Festa del Corpus Domini
Madonna Addolorata (3 domenica settembre) con Confraternite in veste bianca e mozzetta nera