HOME Notizie Un prof denuncia: «Animale morto nei pelati»
SAPRI: UN PROF DENUNCIA: «ANIMALE MORTO NEI PELATI»

Articolo tratto da: "Il Mattino"

Corpo estraneo nel passato di pomodoro. In una bottiglietta acquistata in un centro commerciale del golfo di Policastro sarebbe stato rinvenuto un corpo estraneo. Potrebbe trattarsi di un animaletto morto, ma il contenuto sarà chiaro solo dopo le analisi di laboratorio.
La sgradita sorpresa lunedì sera, da una giovane di Foria di Centola che stava preparando la pizza per i suoi genitori. L’accaduto viene denunciato dal padre, Raffaele Cafasso, insegnante presso il Centro di formazione professionale regionale di Sapri. La bottiglietta è stata consegnata ai carabinieri del capitano Gianmarco Pugliese che l’hanno inviata presso il Laboratorio analisi di Salerno.
Nella stessa mattinata un’altra volante è partita alla volta del magazzino per prelevare una serie di campioni dalla stessa scaffalatura dove è stata ritirata quella in cui sarebbe stato rinvenuto il corpo estraneo. Si tratta di una confezione di 680 grammi, con pomodori e sale; scadenza 31 dicembre 2011, prezzo in offerta di poco superiore ai 50 centesimi. Il professore cilentano avrebbe acquistato alcune confezioni venerdì pomeriggio rientrando a casa dal lavoro. Lunedì sera intorno alle 18.30 la scoperta. «Un vero e proprio shock per tutta la famiglia che ci fa ancora stare male», rivela il professore Cafasso.
«Mia figlia Simonetta – continua - mentre si apprestava a girare la salsa in una scodella per preparare una pizza, ha emesso un urlo ed è semisvenuta. Per capire di cosa si trattasse ho preso una palettina, ma non sono riuscito a comprendere se fosse un animale morto o altra roba. Entrambi siamo rimasti veramente scossi: abbiamo vomitato più volte e non siamo riusciti a mangiare niente neanche questa mattina.
Nel frattempo è venuto anche mio zio a casa, che ha potuto constare l’accaduto, e neanche lui è riuscito a capire di cosa si trattasse. Più tardi è rientrata mia moglie che ha avuto la medesima reazione. Ho denunciato il fatto ai carabinieri di Sapri per una questione di senso civico; sono sicuro che verranno esperite le necessarie indagini per salvaguardare la salute dei cittadini. Mi riservo l'eventuale azione nei confronti della ditta perché cose del genere non dovrebbero mai verificarsi».
Mario Fortunato
News pubblicata il 11-02-2009, letta 1459 volte
Segnala questa notizia ad un amico



Altre Notizie di Sapri Naviga Sapri
Immagini di Sapri Attività commerciali a Sapri