HOME Notizie Politica e Veleni: Progetto Brizzi è bagarre in Consiglio
SAPRI: POLITICA E VELENI: PROGETTO BRIZZI è BAGARRE IN CONSIGLIO

Articolo tratto da: "Il Mattino"

Consiglio comunale infuocato sul progetto “Brizzi”. Scontro nell’aula consiliare tra maggioranza e opposizione sul bando di finanza privata denominato “Riqualificazione ambientale e urbana del torrente Brizzi e realizzazione del campo da golf.
Un avviso pubblicato dall’Ufficio tecnico il 14 gennaio, dopo l’approvazione della giunta guidata da Vito D’Agostino che prevede anche la realizzazione di un centro commerciale e di case per privati (per circa 50 milioni di euro). I due gruppi di minoranza guidati da Renato Cerbasi e Giuseppe Del Medico hanno chiesto la convocazione del Consiglio monotematico che si è tenuto mercoledì sera.
Il sindaco ha ribadito la volontà di andare avanti «perché si tratta di una grande scommessa per fare il salto di qualità e per porre fine al degrado in cui versa da anni la città». Nel suo intervento D’Agostino ha precisato di aver seguito le procedure normative; che si tratta di un’idea di sviluppo per mettere su carta un progetto preliminare dove la città di Sapri si gioca molto del suo futuro.
«Una scommessa che permette di realizzare opere importanti, i capitali privati sono necessari ed è legittimo che chi investe possa ricavarne un legittimo ristoro. Oggi o mai più». ha ammonito il sindaco.
L’opposizione ha chiarito che i dubbi sono dovuti all’esclusione dal progetto del cementificio, il mostro di cemento definito “un cancro per la città” dal consigliere Renato Cerbasi, e che nel suo appassionato intervento ha anche segnalato il rischio che tale struttura ha sulla salute pubblica, con aumento notevole dei tumori negli ultimi anni; perché viene concesso gratuitamente al privato (vincitore della gara) la possibilità di realizzare anche case private su suolo pubblico sulla collina sovrastante il porto; per la possibilità di poter realizzare un centro commerciale di 30mila metri cubi senza l’obbligo di intervenire necessariamente sulla riqualificazione di Brizzi.
«Non siamo contrari all’idea di riqualificare una zona trascurata da decenni - è stato chiarito - ma riteniamo che la carenza degli studi di fattibilità e le scelte fatte dalla giunta possano essere pericolose per la città. Ribadiamo il rispetto dell’autorità di vigilanza dei lavori pubblici».
La conclusione della seduta ha riservato ulteriore polemica, dopo la decisione del sindaco di non mettere ai voti per questioni procedurali una mozione della minoranza proprio inerente alla valutazione Giunta di adeguare gli studi di fattibilità. «Ci rivolgeremo al Prefetto», afferma Giuseppe Del Medico.

Mario Fortunato
News pubblicata il 12-03-2009, letta 341 volte
Segnala questa notizia ad un amico



Altre Notizie di Sapri Naviga Sapri
Immagini di Sapri Attività commerciali a Sapri