SICILÌ: BRUCIA LA SACRESTIA, PANICO TRA I FEDELI

Articolo tratto da: "Il Mattino"

Incendio nella sagrestia della chiesa “SS. Annunziata”, allarme tra i fedeli del piccolo centro collinare del comune di Morigerati.
Le fiamme sono state domate dai caschi rossi di Policastro Bussentino. Il fuoco potrebbe essere stato causato accidentalmente da un mozzicone di sigaretta lasciato da qualche ragazzino. Nessun ferito e nessun danno agli oggetti sacri.
Sono andati in fumo indumenti e vecchi utensili custoditi in un locale sottostante la chiesa per un valore complessivo di alcune centinaia di euro. Sul posto sono giunti anche il vescovo della diocesi di Teggiano- Policastro e il sindaco. Il focolaio si è sviluppato (poco dopo le 19) nei locali sottostante la sacrestia della chiesa adibiti a deposito. Il materiale legnoso (tra cui tavoli e sedie) hanno favorito il divampare delle fiamme che sono state notate da alcuni passanti.
Immediato è scattato l’allarme e sul posto sono giunti i carabinieri della stazione di Casaletto Spartano, i vigili del fuoco della sede di Policastro Bussentino e tantissima gente che ha seguito in silenzio ( qualcuno anche in preghiera) l’evolversi della situazione. Informato dal parroco don Pompeo Mauro, poco più tardi è giunto anche il vescovo monsignor Angelo Spinillo.
L’incendio è stato domato in tarda serata. «Le fiamme sono partite dai locali sottostanti la sacrestia, forse a causa di una cicca di una sigaretta. Grazie al pronto intervento dei vigili del fuoco non ci sono stati danni importanti e questo ci rincuora», afferma il sindaco di Morigerati Cono D’Elia.
News pubblicata il 09-03-2008, letta 2068 volte
Segnala questa notizia ad un amico



Altre Notizie di Sicilì Naviga Sicilì
Immagini di Sicilì Attività commerciali a Sicilì